Manutenzione Giardini

Il giardino ha bisogno di una manutenzione costante in modo tale da consentire una crescita regolare delle piante e di tutte le specie vegetative che ne fanno parte, così che ne conservino la salute e la bellezza più a lungo. 

La nostra azienda offre un servizio di manutenzione giardini a Roma ed in tutte le località della provincia, grazie ad un team specializzato garantiamo un servizio professionale ed efficente, tramite l’utilizzo delle più moderne attrezzature più avanzate per la creazione del progetto desiderato. 

Le caratteristiche estetiche del nostro giardino ci possono aiutare a capire il suo stato di salute, l’efficienza della manutenzione e lo sviluppo delle essenze che lo costituiscono. Tra le varie caratteristiche ricordiamo le più importanti:

  • COLORE: è dato dalle tonalità tipiche delle spcie costituenti il miscuglio e varia a seconda delle stagioni.
  • ELASTICITA’: rappresenta la capacità dei fili d’erba di risollevarsi dopo aver subito una pressione temporanea.
  • RESISTENZA: è la capacità di reggere bene al calpestio o all’usura e di sopportare le pressioni.
  • UNIFORMITA’: rappresenta l’aspetto omogeneo di tutta la superficie ed è un requisito di qualità sia per prati ornamentali sia per prati sportivi.
  • DENSITA’: rappresenta il numero di piante per metro quadrato, e indica soprattutto la fittezza della trama delle lamine fogliari che concorrono a formare un tappeto verde.

Un buon prato ha bisogno di una manutenzione regolare che prevede lavori comuni come taglio, irrigazione, concimazione e risemina e di una manutenzione straordinaria con interventi come diserbo, difesa fitosanitaria, sabbiatura, aerazione, rigenerazione, e sostituzione di parte del tappeto erboso, operazione che si effettua solo in caso di necessità.

Vedi anche  Come Allontanare i Piccioni dall'Orto?

TAGLIO O SFALCIO DELL’ERBA

Le operazioni di taglio sono quelle che richiedono più tempo e più attenzione, perché se vengono eseguite male o in fretta possono ridurre la qualità e la sanità del prato. Non è un’operazione superficiale, perché con il taglio si regolano in altezza le lamine fogliari e gli steli per indurre lo sviluppo e la ripresa vegetativa. Un taglio eseguito bene, da luogo a fattori vegetativi quali:

  • Sviluppo di nuovi germogli;
  • Sviluppo di nuove radici;
  • Infittimento del prato;
  • Maggiore profondità delle radici;
  • Possibile presenza di infestanti;
  • Migliore aspetto estetico;

Nell’eseguire il taglio non bisogna mai asportare più di 1/3 della lunghezza della lamina fogliare; è tollerato un taglio del 50% della lunghezza solo nelle specie più rustiche.


CONCIMAZIONE

Per sostenere il regolare sviluppo e la salute del tuo prato è necessario fornire elementi nutritivi in continuazione al tappeto verde, per reintegrare le sostanze già consumate, perse nel terreno o asportate. Un concime minerale completo è composto da azoto, fosforo e potassio e da microelementi come ferro, manganese, magnesio, boro e altri utili al prato in quantità minori. Per calcolare il periodo giusto per la concimazione è necessario abbinare i seguenti parametri:

  • Ritmo di crescita vegetativo della pianta nella parte aerea (culmi e fogli) e dell’apparato radicale.
  • Temperature minime e massime che regolano l’assimilazione radicale.

 

AERAZIONE

L’aerazione è un’operazione che consente di migliorare il suolo e favorisce la penetrazione dell’aria in profondità. Per migliorare il prato di casa tua,l’aerazione può essere eseguita con strumenti semplici, praticando alcuni fori con la forca a tre o a quattro denti in modo da regolare su tutta la superficie oppure camminare in giardino con speciali pattini con suole in ferro e puntali che penetrano nel terreno. Sulle grandi superfici invece, quest’operazione si esegue con macchine arieggiatrici, munite di fustelle montate su pistoni o rullo rotante, spinte nel terreno a intervalli regolari. 

Vedi anche  Come Allontanare i Piccioni dall'Orto?

SABBIATURA

Per compensare ai vuoti creati con i denti della forca, si esgue l’operazione della sabbiatura, cioè la distribuzione di sabbia silicea di fiume vagliata e lavata. Questa operazione può essere eseguita anche senza preventiva bucatura, in quanto ha lo scopo di aumentare la percentuale di sabbia nello strato superficiale del suolo, favorire la permeabilità idrica e ottenere il diradamento e il sollevamento dello strato di feltro vegetale.

RISEMINA E RINNOVO

La risemina è un’operazione che serve a rinnovare la vegetazione del prato e a chiudere eventuali falle nel manto erboso. La risemina si esegue contemporaneamente alla sabbiatura, in quanto il seme deve essere coperto e protetto dalla sabbia per non essere disperso dal vento e germinare con facilità. La dose di semente da distribuire è di 15-20 grammi per metro quadrato di prato. 

DISERBO O DISERBATURA

Le piante infestanti pregiudicano sia l’aspetto estetico sia la funzionalità del tappeto erboso, modificando la densità delle piante e la conformazione superficiale del prato. Le infestanti si possono, però, contenere con le ordinarie operazioni di taglio, concimazione, irrigazione e arieggiamento eseguite nei modi e nei tempi giusti. In questi casi è indispensabile l’attuazione del diserbo chimico, pratica alla quale si raccomanda di ricorrere con la massima attenzione possibile. Questa tecnica consiste nell’eliminazione delle malerbe o di piante infestanti.